Prodotto

FORMAGGI, Scimudin

Storia e caratteristiche di produzione
Come molte delle valli alpine della Lombardia, anche la Valtellina ha la sua formaggella, chiamata Scimudin, ossia piccolo Scimud, che nel dialetto locale vuol dire cagliata o formaggio di latteria.
Lo Scimudin è il classico formaggio grasso a pasta molle e a breve maturazione (non inferiore a due settimane), simbolo della cultura contadina valtellinese: in origine era un formaggio di produzione e consumo esclusivamente casalingo, nato dalla lavorazione di piccole quantità di latte e conservato in piccole cantine su apposite assi di legno.
Noto probabilmente come formaggio caprino, esso è oggi prodotto in tutta la valle e quasi esclusivamente con latte vaccino.
La coagulazione è ottenuta con l'uso di caglio di vitello; la cottura della cagliata avviene tra i 36° e i 40° C, per circa 30 minuti.

 

Caratteristiche del formaggio
Formaggio ottenuto dalla lavorazione di latte vaccino pastorizzato proveniente da razze tradizionali.

  • Aspetto esterno delle forme: cilindriche regolari, con superfici piane e scalzo diritto.
  • Dimensioni: il diametro delle facce varia da 17 a 22 centimetri e l'altezza dello scalzo da 3 a 6 centimetri
  • Peso: variabile da 1 a 2,5 Kg
  • Crosta: asciutta, sottile, morbida e cosparsa di caratteristiche muffe di colore bianco o grigio
  • Colore della pasta: variabile dal bianco al giallo paglierino
  • Struttura della pasta: morbida con possibili occhiature fini e regolari
  • Tempo minimo di stagionatura: da un minimo di 10 giorni dalla produzione ad un massimo di 30 giorni.
  • Sapore: dolce e delicato, fresco e di latte.

Modalità d'uso / informazioni al consumatore
Per assaporarne meglio le caratteristiche, questo formaggio va conservato ad una temperatura non superiore ai 15 gradi centigradi.
Va consumato entro 45 giorni dalla data di confezionamento.

Abbinamenti gastronomici
Lo Scimudin è un alimento ideale da abbinare alla polenta.
La tradizione valtellinese prevede, addirittura, durante la lavorazione della polenta, il "sacrificio" di una forma di Scimudin che viene sciolta nell'impasto durante la cottura.
E' perfetto anche affettato sui cibi caldi o come piatto unico, con aggiunta di olio di oliva e pepe o accompagnato con insalata di frutta.
Lo si può gustare, inoltre, insieme a confetture di zucca e pistacchi o melanzane e limoni.
Si abbina a vini bianchi leggeri, come il Terrazze Retiche di Sondrio I.G.T.. o a vini rossi di Valtellina poco alcolici e delicati di profumo.
Ottimo anche accompagnato a vini liquorosi, come il Pinodisè della Contadi Castaldi.


VALORI NUTRIZIONALI

Prodotto Valore Energetico Proteine Carboidrati Grassi
Scimudin 295 kcal / 1226 kJ 21,33 g 0,70 g 23,0 g


Valori Nutrizionali per 100 g di prodotto


CONSERVAZIONE
 

Temperatura Termine Minimo
max +15° C.  45 giorni dal conf.


TIPO DI CONFEZIONE

Taglio Prodotto
forma 1.5/1.8 kg