Storia

Una storia lunga
quasi 60 anni

LA NOSTRA STORIA

La storia di Trevalli Cooperlat nasce nel 1960. Di seguito le tappe evolutive della nostra storia.

  • 1960

    viene fondata a Macerata l'azienda Clamj (Centrale del Latte Alimentare Macerata-Jesi) ad opera del Conte Giovan Battista Lucangeli e del Marchese Giuseppe Trionfi Honorati. Il marchio con cui l'azienda si presenta sul mercato è Trevalli. Un marchio che sin dal nome simboleggia il forte legame con il territorio. Le Valli richiamate nel nome sono infatti, la Valle del fiume Esino, del Potenza e del Chienti. 

  • GLI ANNI '70

    Il fattore tecnologico da un lato e la mancanza di realtà organizzate dall'altro, rendono Clamj e il marchio Trevalli, importanti protagonisti del mercato lattiero-caseario in ambito regionale in un primo momento e, a livello nazionale, poi. L'azienda infatti, in questo decennio, consolida la sua posizione sul mercato, non solo nelle Marche, ma anche in Abruzzo, Puglia, Calabria e Sicilia. I prodotti a marchio Trevalli vengono distribuiti su tutto il mercato nazionale. Nella metà degli anni '70 l'azienda promuove la produzione delle creme vegetali. Nasce il marchio Hoplà, un riferimento oggi, per quanto riguarda il mondo dei preparati vegetali, sia per cucina, che per pasticceria.

  • 1982 - 85

    Nel 1982 viene costituita Cooperlat su iniziativa di Confcooperative Marche, a seguito dell’aggregazione di 9 cooperative zootecniche e caseifici sociali.

  • 1985 - 90

    Vengono integrate altre imprese operanti in Lombardia (San Giorgio, Colavev, Valtellina), Emilia Romagna (Latte Reggiano), Marche (Valmetauro e Sibilla) ed Abruzzo (Latte Cigno). La compagine sociale si allarga passando da 9 a 15 cooperative agricole presenti in 9 regioni d'Italia.

  • 1991

    Trevalli Cooperlat dà avvio ad una fase di riorganizzazione interna al fine di razionalizzare ed efficientare i processi tecnici, produttivi e commerciali.

  • 1992 - 99

    Cooperlat promuove la società Fattorie Marchigiane ed acquisisce una nuova realtà in Veneto, la Deltalat di Rovigo.

    In Grecia viene realizzata una joint-venture per la produzione e la commercializzazione nel mercato ellenico e nei Paesi Balcanici dei prodotti del Gruppo. Nasce Torre Cooperlat a Kilkis, a testimonianza dell'espansione e del consolidamento dell'azienda sui mercati dell'area Balcanica.

  • 2000 - 06

    Cooperlat massimizza la sua attenzione in fatto di Politica per la Qualità ed acquisisce la certificazione ISO:9001/2000. Implementa una politica di innovazione di prodotto, volta a garantire da un lato l'origine e la tracciabilità e dall'altro il valore aggiunto dei suoi prodotti. Ne sono un esempio il Latte Fresco di Alta Qualità, i formaggi tipici e D.O.P., i prodotti a base vegetale. Continua anche la crescita della rete di cooperative aggregate a Trevalli Cooperlat, con l’acquisizione della Centrale del Latte di Ascoli Piceno e della cooperativa Abit Piemonte di Torino.  

  • 2007 - 08

    Acquisizione della Centrale del Latte Pontino di Aprilia.

  • 2008 - 16

    Dal 2008 ad oggi la struttura societaria della Trevalli Cooperlat, articolata in un sistema di imprese locali controllate e coordinate a livello centrale, ha perseguito obiettivi di competitività attraverso sinergie commerciali, produttive e distributive, favorendo una forte integrazione di filiera. Ha inoltre consolidato l’attenzione verso le produzioni tipiche locali ed i mercati regionali che le hanno permesso di incrementare la forza delle imprese di trasformazione e commercializzazione.