Politica per la qualità e l'ambiente

Qualità dei processi
Attenzione all'ambiente

POLITICA PER LA QUALITA' AZIENDALE

La Missione aziendale “essere specialisti nei derivati di latte, panna e prodotto vegetale” favorendo, altresì, nei diversi ambiti territoriali di operatività lo sviluppo e la crescita delle imprese associate”; viene esplicata valorizzando il latte conferito dai soci nel rispetto delle normative vigenti, le quali sono i riferimenti fondamentali per una corretta gestione dell’azienda che utilizza come modello organizzativo quello dell' Impresa Cooperativa attraverso un sistema di filiera.

L’Alta Direzione di Trevalli Cooperlat per l’espansione dell’azienda in termini di quota di mercato, fatturato e redditività, si basa sui seguenti fattori critici di successo:

A. Orientamento al CLIENTE-MERCATO, attraverso:

  • il monitoraggio del mercato (cliente e concorrenza) per la ricerca di opportunità di miglioramento e crescita che si traducano in un prodotto - servizio sempre più rispondente alle specifiche esigenze  del cliente, ponendo forte attenzione alle produzioni con lo scopo di salvaguardarne i marchi, la reciproca posizione nel mercato e misurarne il grado di soddisfazione (incremento del numero dei clienti, incremento del fatturato, espansione territoriale dell’azienda con nuove acquisizioni e ingresso in nuove aree di mercato, costante riduzione del numero dei reclami, elevato livello di soddisfazione dei clienti);
  • la garanzia della conformità del prodotto/servizio in termini di qualità e salubrità attraverso il monitoraggio dei processi per assicurarne il buon funzionamento e l’ottimizzazione dei prodotti assicurandone l’origine e la rintracciabilità;
  • la rispondenza dei prodotti realizzati alle esigenze del cliente, con particolare riferimento alla norme cogenti che tutelano l’igiene, la genuinità e la sicurezza alimentare;
  • l’innovazione e lo sviluppo della gamma prodotti attraverso l’adozione di sistemi tecnologici all’avanguardia e attraverso processi di monitoraggio del mercato cliente-concorrenza per la ricerca di opportunità di miglioramento e crescita;
  • la promozione della cultura del miglioramento continuo dell’organizzazione orientata alla soddisfazione del cliente, alla tutela del territorio, alla ricerca di materiali e tecnologie in sintonia con le esigenze del mercato, offrendo prodotti certificati e mantenendo elevati standard qualitativi;
  • l’assistenza al cliente fornendo un servizio efficiente, affidabile e moderno;
  • la cura della comunicazione con il cliente rafforzando il rapporto di fiducia, basato sul dialogo, sulla disponibilità e sulla flessibilità e assicurare l’ascolto, garantendo una comunicazione di facile comprensione e il più possibile personalizzata;
  • la garanzia della soddisfazione di tutti i portatori d’interessi, attraverso l’analisi del contesto aziendale e la promozione dell’utilizzo dell’approccio per processi e del risk based thinking;
  • la definizione degli obiettivi per la qualità indicando le risorse necessarie al loro raggiungimento e garantendo il massimo coinvolgimento di tutta la struttura organizzativa e dei responsabili di funzione sia nella fase di determinazione dei risultati attesi sia nella fase di determinazione degli indicatori atti a misurare l’efficacia delle azioni intraprese.

B. Gestione degli allergeni e degli OGM, perseguendo i seguenti obiettivi attraverso:

  • l’acquisizione di una conoscenza esatta e completa degli ingredienti che compongono la materia prima, richiedendo specifiche dettagliate ed aggiornate ai propri fornitori. Ottenere ove necessario, solide garanzie per la completa rintracciabilità dei lotti, per assicurare il non utilizzo di semilavorati, materie prime, ingredienti, aromi, coadiuvanti tecnologici, che contengono a qualsiasi titolo OGM, conformemente ai regolamenti vigenti;
  • la conoscenza in modo esaustivo della quantità di allergeni presenti nelle materie prime, sottoponendo i fornitori a specifici questionari (Reg. CE 1169/2011) con l’indicazione degli allergeni presenti e informazioni relative alla cross - contamination;
  • lo svolgimento di un’attenta analisi del rischio da cross - contamination durante l’intero ciclo produttivo, a partire dal monitoraggio delle materie prime in accettazione fino al confezionamento del prodotto finito, impegnandosi ad utilizzare impianti e linee di prodotto “dedicate” e preoccupandosi di pulire/sanificare in modo adeguato gli stessi ad ogni cambio di produzione.

La Cooperlat Soc. Coop. Agricola Soc. Coop. Agricola si impegna altresì a dichiarare in etichetta, in modo chiaro e inequivocabile, gli allergeni presenti nel prodotto finito.

C. Ottimizzazione delle risorse, attraverso una politica in grado di:

  • creare un clima costruttivo di attiva collaborazione con il personale, attuando idonei processi di comunicazione interna, garantendone la formazione, le pari opportunità di crescita professionale e la valorizzazione del contributo di ciascuno per il consolidamento della cultura d’impresa;
  • offrire un ambiente di lavoro sicuro e salubre assicurando il benessere fisico e psichico dei lavoratori, nel rispetto dell’etica sociale e delle leggi e normative vigenti;
  • assicurare il rispetto della normativa sulla sicurezza sui luoghi di lavoro;
  • assicurare l’impegno a garantire al territorio il minimo impatto dei processi produttivi ed uso razionale delle risorse;
  • garantire la sicurezza dei sistemi informativi e preservare le informazioni assicurandone la disponibilità, la riservatezza e l’integrità;
  • stabilire rapporti con i principali attori locali;
  • partecipare attivamente alla crescita socioculturale del territorio;
  • assicurare la selezione dei fornitori con trasparenza valutando la professionalità e gli standard qualitativi e consolidare il rapporto attraverso la partnership;
  • favorire e sviluppare i rapporti di crescita in ottica del miglioramento continuo con i soci, quali abituali fornitori della materia prima latte e quali soggetti coinvolti nella gestione aziendale.

D. Una politica per la comunità finanziaria in grado di:

  • consolidare il rapporto di fiducia con la comunità finanziaria, adottando tempestività e massima trasparenza nella trasmissione delle informazioni.

E. Una politica per le imprese del gruppo in grado di:

  • aiutare le imprese del gruppo a innovarsi, garantendo sinergie di investimento e condivisione di competenze;
  • assicurare una gestione efficiente proiettata allo sviluppo;
  • rafforzare l’immagine di gruppo attraverso il consolidamento della cultura comune e l’attuazione di politiche omogenee.

F. Rispetto dell’etica sociale:

Pur non avendo ancora aderito alla Certificazione della Responsabilità Sociale SA 8000,  l’Azienda dimostra comunque di avere una gestione che rispetta i requisiti sociali propri del modello cooperativo che fanno riferimento ai diritti fondamentali dell'uomo e dei lavoratori, ossia:

  • rifiuto del lavoro minorile;
  • rifiuto del lavoro obbligato;
  • considerazione per la salute e la sicurezza sul lavoro;
  • garanzia per la libertà di associazione;
  • riconoscimento del diritto alla contrattazione collettiva;
  • rifiuto delle discriminazioni di ogni genere (sesso, razza, politica, religione);
  • trasparenza delle procedure disciplinari;
  • rispetto dell’orario di lavoro e trasparenza sui criteri retributivi.

G. Il miglioramento continuo delle prestazione, attraverso:

  • il monitoraggio dei processi e dei flussi organizzativi al fine di individuare possibili fonti di inefficienza con l’obiettivo di ridurre i costi ed essere maggiormente competitivi sul mercato;
  • Miglioramento costante di una cultura della qualità e della sicurezza alimentare.

Ognuno di noi sa che solo orientando il suo impegno all’eccellenza potrà contribuire alla risoluzione delle reali necessità del consumatore che chiede garanzie sulla sicurezza e salubrità dei prodotti e sulla loro bontà dal punto di vista gastronomico.

Solo la cura quotidiana di tutti i dettagli e l’appassionata ricerca del miglioramento continuo potranno consentirci di mantenere quella posizione di leadership nella qualità che il mercato ci riconosce da tempo. Ecco perché l’Alta Direzione si impegna a garantire a tutti i livelli decisionali, le risorse necessarie all’attuazione ed al mantenimento del sistema organizzativo e gestionale.

La scelta aziendale è quella di puntare su una crescita di visibilità che privilegi da un lato le caratteristiche di tradizione, di genuinità e di regionalità e dall’altro l’innovazione, opportunamente coniugate con l’adozione di sistemi tecnologici all’avanguardia, in linea con l’esigenza di migliorare continuamente produttività, efficienza, sicurezza alimentare per il consumatore e sicurezza dei lavoratori. Viene ribadita anche la scelta aziendale di mantenere la certificazione del Sistema Qualità secondo le Norme UNI EN ISO 9001 a tutti gli stabilimenti del gruppo e di adeguare gradatamente tutti i siti produttivi dell’organizzazione agli Standard Igienici Internazionali BRC (British Retail Consortium) e IFS (International Food Standard) molto richiesti dal mercato estero e nazionale. Inoltre, l’azienda è proiettata verso produzioni che impattano il meno possibile sull’ambiente (certificazione RSPO dell’olio di palma) e verso culture diverse da quella occidentale, islamica (certificazione Halal) e ebraica (certificazione Kosher).

 Solo se tali obiettivi saranno perseguiti nel loro complesso, l’azienda riuscirà a garantirsi una crescita reale e duratura sui suoi mercati.

L’Alta Direzione ha deciso di impegnarsi direttamente nella gestione per la qualità e sicurezza alimentare incaricando il Presidente come Rappresentante della Direzione per la Qualità.

In linea con lo scopo di garantire il massimo coinvolgimento di tutta la struttura organizzativa nella direzione degli obiettivi definiti, l’Alta Direzione provvederà a coinvolgere attivamente tutti i responsabili di funzione, sia nella fase di determinazione dei risultati attesi sia nella fase di determinazione degli indicatori atti a misurare l’efficacia delle azioni intraprese. Sia gli indicatori che i risultati attesi, sono formalizzati nel documento aziendale “Pianificazione degli Obiettivi per la Qualità” (POQ). L’Alta Direzione si impegna a definire annualmente obiettivi di miglioramento per misurare e valutare la validità e l’efficacia del proprio Sistema di Gestione aziendale.

L’organico direttivo di Cooperlat riconosce l’importanza della promozione capillare di una cultura attenta alla sicurezza e alla qualità alimentare all’interno dell’organizzazione.

L’impegno dei dipendenti è considerato fondamentale per mantenere una cultura positiva; iniziative e incentivi vari sono stati istituiti a tutti i livelli dell'azienda e vengono valutati durante le riunioni della direzione. Per migliorare la consapevolezza del personale e comprendere quale sia il livello culturale e di attenzione sulle tematiche inerenti sicurezza alimentare, qualità, autenticità e legalità, l’azienda predispone degli incontri formativi individuali o di gruppo, partecipazione a corsi, messa a disposizione nelle aree comuni di riviste di settore, addestramenti per migliorare le cattive abitudini che possono portare a problematiche sconosciute dalle figure operanti.

L’azienda ha definito, con frequenza annuale, la misurazione dei miglioramenti di questi aspetti rivalutandoli in sede di riesame o ogni qualvolta necessiti.

L’obiettivo raggiunto viene quantificato con un premio di produzione annuale destinato a tutti i dipendenti.

POLITICA PER L’AMBIENTE E LA SICUREZZA

L’ambiente e la sicurezza sono parte integrante nella definizione delle strategie della politica aziendale, nell'elaborazione dei programmi di sviluppo e nei nuovi progetti.

In particolare l’azienda promuove azioni di controllo delle proprie attività, tese al miglioramento continuo delle prestazioni in campo ambientale e sicurezza e al rispetto delle leggi e prescrizioni applicabili. La progettazione e l’esecuzione delle attività future verranno condotte con l’obiettivo di prevedere e prevenire i potenziali effetti negativi per i lavoratori e l’ambiente, adottando le migliori soluzioni tecnologiche economicamente compatibili.

La politica per l’ambiente e la sicurezza rappresenta un impegno per tutte le persone che lavorano per la Cooperlat Soc. Coop. Agricola al perseguimento dei seguenti obiettivi:

  • rispettare la legislazione vigente, le norme e i regolamenti applicabili, i codici di buona fabbricazione industriale, le prescrizioni della Pubblica Amministrazione, gli accordi volontari sottoscritti con Enti Pubblici e Privati e i requisiti derivanti dalle aspettative delle parti interessate;
  • garantire la protezione dell’ambiente e tendere verso uno sviluppo sostenibile, gestendo gli aspetti ambientali significativi diretti e indiretti derivanti dall’intero ciclo di vita del prodotto;
  • mantenere condizioni di lavoro sicure e salubri per prevenire lesioni e malattie correlate al lavoro;
  • eliminare i pericoli e ridurre i rischi anche attraverso l’attuazione ed il mantenimento di un sistema di gestione conforme alla norma ISO 45001;
  • proteggere l’ambiente mediante il miglioramento delle prestazioni ambientali anche applicando e mantenendo attivo un Sistema di Gestione conforme alla norma ISO 14001, che aderisca alla presente Politica e che valuti rischi ed opportunità presenti e futuri, derivanti dal contesto interno ed esterno all’Organizzazione;
  • favorire il dialogo e la comunicazione dei principi contenuti nella presente politica tramite il coinvolgimento e la consultazione dei lavoratori, anche tramite i loro rappresentanti;
  • accertarsi che i principali fornitori e partners svolgano le loro attività nel rispetto della legge cogente, individuare i relativi aspetti ambientali e di sicurezza sui quali poter esercitare un’influenza e stabilire conseguenti obiettivi e traguardi;
  • formulare, laddove possibile, obiettivi di miglioramento delle prestazioni ambientali e di sicurezza che, definiti dall’Alta Direzione e armonizzati con gli obiettivi generali dell’organizzazione, saranno documentati e comunicati ai lavoratori, ai fornitori, agli enti di controllo e a tutte le parti interessate. Tali obiettivi, in accordo al progresso scientifico e tecnologico, si applicheranno secondo logiche di mercato, a tutte le attività, le produzioni, i processi, i prodotti, e le materie prime utilizzate;
  • condurre regolari audit e riesami del Sistema di Gestione Ambientale e per la Sicurezza per assicurare la conformità alla politica, alle leggi, alle prescrizioni applicabili e ai requisiti di tutte le parti interessate;
  • adottare un “principio pro-attivo” nella gestione degli aspetti ambientali e di sicurezza considerandoli variabile integrata nella gestione dell’azienda, progettando nuovi impianti e/o modifiche ai processi solo dopo un’adeguata analisi dei rischi/opportunità;
  • assegnare le risorse adeguate alla piena applicazione dei sistemi di gestione al fine di rispettare la politica e perseguire gli obiettivi stabiliti;
  • formare e addestrare il personale in maniera adeguata e continua;
  • collaborare con le Autorità competenti e con gli Enti Pubblici nella verifica della corretta applicazione delle normative;
  • comunicare in modo appropriato, capillare e documentato la politica per l’ambiente e la sicurezza dell’azienda a tutto il personale interno ed esterno, ai Comuni, Enti Pubblici ed associazioni, ai fornitori e ai clienti.

Per tutto questo l’Alta Direzione si impegna ad assumere un ruolo attivo e responsabile nella promozione e guida di tutte le attività aventi influenza sull’ambiente e sulla salute e sicurezza sul lavoro.

La politica è affissa all’ingresso dello stabile e nei principali luoghi dove il personale può soggiornare; inoltre è stata pubblicata nel sito web aziendale per permettere la massima diffusione verso tutte le parti interessate.